Caro Sindaco (e Giunta) Stefan: chi perde paga di tasca sua!

postato in: Cittadini3.0, Notizie | 0
Comune di Saonara
Comune di Saonara

L’esito del ricorso nei confronti del Consiglio di Stato promosso dal Comune di
Saonara per anticipare la sentenza del TAR del 4 novembre 2020 sul disgraziato
progetto di ampliare il Municipio ha avuto l’esito ampiamente scontato. Il Sindaco ha
perso la causa, e l’ha persa malamente perché è stato condannato a pagare le spese
processuali (1.500 euro) per lite temeraria. Non è la prima volta che l’Amministrazione
di Saonara perde una causa davanti ai tribunali amministrativi. Clamorosa è stata la
sconfitta che ha provocato l’allontanamento dell’Assessore al bilancio per mancato
rispetto della legge sulla parità di genere. In questo nuovo caso i giudici di Roma si
saranno fatti anche quatto risate, pensando al comportamento di questi strani sindaci
veneti che buttano via i soldi dei contribuenti in questo modo!

Già perché non ci sono solo i 1.500 euro indicati nella sentenza di condanna ma il
Comune ha speso molto di più per dare l’incarico all’avvocato di seguire la causa (mi
pare 14.000 euro, ma non vorrei sbagliarmi). Quindi in totale l’esborso sarebbe di
15.500 euro. Soldi dei cittadini naturalmente. Per non contare poi le spese delle altre
parti che si sono costituite. Ma questo non ci interessa…

E adesso chi paga? Credo non sia corretto che siamo noi, i contribuenti di Saonara,
a dover tirar fuori dei soldi per le scelte totalmente sbagliate del Sindaco e della Giunta.
Anche qui si dovrebbe applicare il vecchio proverbio: chi perde paga. Questo accade
nella vita privata ma anche in quella pubblica. Quindi, vista la piena soccombenza della
Amministrazione, non credo ci siano dei dubbi che a pagare di tasca loro debbano
essere il Sindaco e la Giunta. In questi casi, nemmeno poco numerosi, si va pro quota.
La quota maggiore dovrà essere versata dal Sindaco e poi dagli assessori che più hanno
voluto il ricorso.

Occorre però qualcuno che segnali questa spesa illogica alla Sezione Regionale
della Corte dei Conti perché possa intervenire per recuperare i 15.500 euro.
Confido nei
consiglieri comunali di minoranza ed in particolare in quelli del Movimento 5 Stelle che
della lotta allo spreco hanno fatto il loro cavallo di battaglia. Speriamo siano capaci di
fare questa giusta azione amministrativa. In caso contrario, saremo noi comuni cittadini
a muoverci in nome del principio della legalità e della buona amministrazione.

A meno che il Sindaco e la Giunta non decidano di pagare spontaneamente il
danno che hanno fatto, per un senso di rispetto e di responsabilità.
In fondo il Sindaco
percepisce un lauto stipendio e dovrebbe essere anche assicurato per queste evenienze.
Ipotesi però poco probabile e che tenderei ad escludere.

Meditiamo gente, meditiamo su chi ci amministra.

Saonara 10/09/2020
Prof. Mario Pomini


Sostenitori

VUOI RICEVERE LA NEWSLETTER
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )
Unisciti a oltre 900 saonaresi che ricevono la nostra newsletter e scopri le nostre notizie prima di tutti ricevendo ogni sabato le nostre e-mail.
Odiamo lo spam. Il tuo indirizzo email non sarà venduto o condiviso con nessun altro.
Se ti è piaciuto l'articolo condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *