Il TAR boccia ancora Stefan. Ora a casa!

con Nessun commento

Leggiamo sul Gazzettino che, dopo aver perso di fronte al Consiglio di Stato, il progetto del nuovo municipio è stato bocciato anche dal TAR, il Tribunale Amministrativo Regionale. Nel suo articolo Cesare Arcolini, da sempre fan entusiasta di W. Stefan non ci dice nulla delle ragioni della bocciatura, ma si limita a riportare le dichiarazioni che il Sindaco gli ha dettato. E neppure, come al solito, viene considerata l’opinione della minoranza consiliare, ma ampia maggioranza nel paese. Una volta lo stile giornalistico era diverso.

Sentenza del Tar - Saonara
Sentenza del Tar – Saonara

Il sindaco nell’articolo se la prende con la burocrazia che gli impedirebbe di realizzare un’opera così importante. Ma questo non è assolutamente vero. La burocrazia, che poi è anche quella che paga il suo stipendio, non c’entra proprio nulla. Qui siamo di fronte ad una sentenza del giudice amministrativo. In questo caso la responsabilità è chiara: chi ha gestito la gara ha commesso qualche grave errore. Quale? Non è possibile saperlo senza leggere il testo della sentenza. È molto grave però che un sindaco confonda sulla stampa la burocrazia con la magistratura solo per creare un po’ di confusione e togliersi da ogni responsabilità.

Che fare ora? W. Stefan non ha dubbi e fa scrivere ad Arcolini: “La nostra comunità avrà a disposizione un municipio nuovo e funzionale. Sono certo che i lavori cominceranno durante il nostro mandato”. Ma di quale comunità parla il Sig. Stefan? Forse si riferisce a qualche suo amico assessore, ma non certo ai cittadini di Saonara. Di sicuro nessun contribuente saonarese vuole spendere due milioni di euro e oltre per un’opera del tutto inutile in generale, ma ancora di più oggi. Mentre tutti i Comuni si riorganizzano per dare servizi digitali migliori, Saonara spreca i soldi per ampliare l’ufficio del Sindaco e fare una sala nuova per la Giunta. Incredibile!

La bocciatura del TAR ci offre l’opportunità di evitare un colossale errore per i cittadini e uno spreco per le casse comunali. Questi soldi, se ci sono, possono essere dirottati su progetti molto più importanti. Poiché il primo cittadino continua nei suoi propositi irrazionali è opportuno che si convochi da parte delle minoranze un Consiglio Comunale per chiedere le sue dimissioni. Ma anche noi, opinione pubblica, dobbiamo fare qualcosa. Invito i lettori di questo blog, che so essere numerosi, a mandare un post a questo indirizzo noalnuovomunicipiodisaonara@gmail.com scrivendo semplicemente nel testo questa frase “No al nuovo municipio” e poi la firma. Bastano un paio di minuti. Qui non c’entrano le opinioni politiche personali ma facciamo sentire la nostra voce di cittadini. Le firme così raccolte verranno inviate a tutti i consiglieri comunali di maggioranza per convincerli a fermare lo strampalato progetto del nuovo municipio. Insieme si può, e anche si deve.

Saonara, 16/01/2021
Prof. Mario Pomini


Scrivi a info@saonara3punto0.it se desideri uno spazio pubblicitario sullo slideshow qui sopra.

VUOI RICEVERE LA NEWSLETTER
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )
Unisciti a oltre 900 saonaresi che ricevono la nostra newsletter e scopri le nostre notizie prima di tutti ricevendo ogni sabato le nostre e-mail.
Odiamo lo spam. Il tuo indirizzo email non sarà venduto o condiviso con nessun altro.
Se ti è piaciuto l'articolo condividi

Lascia una risposta